pearlique o keith haring?

mentre mi esercitavo per la prima volta nella tecnica del disegno con la glassa reale prendendo come esempio una realizzazione di Mich Turner, mi sono venuti in mente i disegni di Keith Haring ….

Immagine


alcune immagini si riferiscono ad una mostra su Keith Haring visitata questa estate al Brooklyn Museum di New York nella quale, oltre ad alcuni suoi quadri, erano anche  esposti numerosi disegni e notes “illuminanti”, e in effetti Haring potrà essere lo spunto per i prossimi esperimenti di graficismo con glassa reale!

per “l’inchiostro commestibile” ho usato questa ricetta:

glassa reale (ricetta di Mich Turner)

  • 1 albume medio
  • 350 gr di zucchero a velo (ma io ne ho messo di meno)
  • succo di mezzo limone passato al colino

montare l’albume a neve, aggiungere lo zucchero (qui bisognerà aprire un altro post per la questione dello zucchero a velo), e aggiungere per ultimo il limone che renderà l’impasto molto lucente.

per il pearlique ho usato, come consigliato, la sac à poche con un beccuccio da 1,5 Ø per le linee, e da 2 Ø per le perle.

E’ il primo disegno che faccio con la glassa e questo è il mio debutto con la sac à poche.

Immagine

Immagine

Immagine

Annunci