le nozze con i fichi secchi | -15

meno 15 giorni, due settimane ed entriamo nel periodo più isterico dell’anno. Coraggio, ce la possiamo fare!

SONY DSC

oggi per il conto alla rovescia, un semplice dolce, un po’ pasticciato, un po’ rimediato, un po’ ipercalorico, ma a me la pastafrolla piace e anche un sacco! Faccio poche crostate, che adoro, perchè da queste parti non sono ben accolte, e allora propino la pastafrolla sotto altre forme. Inoltre è un dolce da fare soprattutto dopo le feste, dove possiamo avere in casa della frutta secca che rimane … ma mi sa che quest’anno non rimane nulla, perchè è un anno decisamente morigerato.

comunque ecco la ricetta:

cake “nozze con i fichi secchi”

pasta frolla fatta con 250 gr di farina, 125 gr di zucchero semolato, 130 gr di burro ammorbidito, 1 uovo intero, 1 tuorlo, buccia di limone grattugiato.

questa è inutile che ve la descrivo nel procedimento, siete tutti capaci, anzi capacissimi. E’ una pasta frolla un po’ imbastardita perchè non è quella alla romana di Ada Boni, fatta con l’uovo intero, nè quella traditional fatta solo con i tuorli. Deve essere un po’ consistente altrimenti per cuocere il ripieno della torta si può bruciare se troppo leggera e quindi ecco il perchè dell’uovo intero.

SONY DSC

per il ripieno

  • 100 gr di fichi secchi
  • 100 gr di gherigli di noce
  • 100 gr di mandorle sgusciate
  • 100 gr di farina di mandorle
  • 50 gr di mirtilli rossi secchi
  • 100 gr di burro ammorbidito
  • 120 gr di zucchero
  • 50 gr di farina
  • 3 uova intere a temperatura ambiente
  • cannella
  • vaniglia a piacere
  • zucchero a velo per guarnizione

procedimento

i fichi devono stazionare un po’ in acqua calda aromatizzata al rum insieme ai mirtilli. lavorare il burro con la metà dello zucchero fino a farlo diventare soffice e poi aggiungere la farina di mandorle, il sale, la vaniglia e la cannella. aggiungere i tuorli e poi, delicatamente, i bianchi montati precedentemente a neve ferma. aggiungere lo zucchero che rimane. lavorare il composto delicatamente e aggiungere la farina e infine i fichi tagliati a dadini, le mandorle grossolanamente tritate, i gherigli di noce e i mirtilli. foderare una teglia rettangolare con la pastafrolla e stendere il composto. infornare a 180°C per 30-40 min. ma qui bisogna regolarsi, io il mio l’ho messo più basso e per 30 min. Sfornarlo, aspettare che si freddi, toglierlo dalla teglia e cospargerlo di zucchero a velo.

E’ una torta da colazione o da the, e si può facilmente integrare con quello che abbiamo, ossia nocciole, pinoli, uva passa, pezzetti di cioccolato, frutta candita, datteri, insomma fate voi, lei è felice di essere imbottita di ogni delizia e non ci tiene alla linea anche se io l’ho fotografata un po’ smilza!…….

SONY DSCSONY DSC

Annunci